Importante: se vuoi detrarre le spese sanitarie devi sapere che...

A partire dal 1° gennaio 2020 tutte le spese sanitarie sostenute con un professionista privato non convenzionato (come me, per esempio!) saranno detraibili solo se pagate con sistemi tracciabili (bancomat, carte di credito, bonifico, ecc.). Se pagherai in contanti, anche se ti farò regolare ricevuta e trasmetterò i tuoi dati al sistema Tessera Sanitaria, non potrai detrarre la prestazione.

Ti ricordo che tale detrazione ammonta al 19% (e cioè su una visita ad esempio da 100€ puoi recuperare 19€, che poco non è). 

Puoi leggere il decreto legge sulla gazzetta ufficiale a questo link, nello specifico pagg. 117-118, comma 679 e 680.

Personalmente sono parzialmente contenta di questa novità, perché credo metterà in difficoltà quanti faticano a maneggiare questi mezzi "moderni": generalmente le persone più fragili.

Ma ahimè questa è una decisione a cui tutti dovremo adeguarci.

Nei miei studi già da un po' puoi pagare con carta e bancomat, aspetterò ancora qualche tempo per attivare anche Satispay, perché non è ben chiaro se è riconosciuto o meno come metodo di pagamento tracciabile accettato dall'Agenzia delle Entrate.

Tutto chiaro? Se hai dubbi commenta questo post oppure scrivimi su info@fool4food.it